Feste natalizie: la tavola secondo Angelo Garini

Feste natalizie: la tavola secondo Angelo Garini, perchè tra Natale e Capodanno è certamente un periodo molto intenso, dove, se da una parte siamo coinvolti dai valori importanti e imprescindibili del Natale e della famiglia che, da buoni italiani mettiamo sempre e giustamente prima di tutto, dall’altra è anche il periodo delle feste di fine anno.

Non solo quella per la notte del 31, quindi, ma tutte quelle che abbiamo voglia di organizzare in questi giorni, per stare con gli amici, godendo del piacere di stare in compagnia e di essere perfetti padroni di casa.

Come ci possiamo organizzare dunque, affinché tutto funzioni nel migliore dei modi durante le feste natalizie?

Come sempre nella mia vita, la prima regola è “siate creativi!”

Vi potrei dare una lista di colori definendoli di tendenza per il 2019/2020, vi potrei suggerire di usare argenteria, porcellane e tovaglie preziose… ma questo lo fanno già in molti.

Io per queste feste natalizie voglio suggerirvi di lasciare andare la fantasia e, partendo dalla scelta del posto dove vorrete organizzare il vostro evento, piccolo o grande che sia, dal numero degli ospiti e dagli elementi decorativi da usare, non ponetevi limiti.

Perché per esempio, per chi ne avesse la possibilità non pensare di organizzare un pranzo nella neve e sulla neve? E’ quello che ho fatto allestendo una tavola in un bosco, dove sul tavolo ho sparso neve e molte candele, fiori bianchi e romantici piatti di ceramica avorio e blu, decorando poi tutto con alberi decisamente moderni, realizzati con lastre di acciaio tagliate al laser.

Per impreziosire il tutto, ho usato sete bianche e nastri rossi per impacchettare i regali preparati per tutti gli ospiti.

E se invece voleste organizzare un tète a tète, potreste decidere di allestire un piccolo tavolo nel soggiorno della vostra casa.

Non vi servirà molto spazio e potrete decidere di usare teli indiani come tovaglia, piatti di porcellana con decoro floreale e bicchieri diversi tra di loro e magari anche colorati, a cui aggiungere una decorazione beneaugurale realizzata con tralci di edera e peperoncino.

Oppure potreste allestire un inaspettato tavolo all’interno di un antico fienile, tra ceppi di legno, rami di abete e profumo di muschio. L’idea originale che sorprenderà il vostro ospite sarà quella di realizzare una tavola estremamente raffinata, magari con antiche posate d’argento, preziosi bracciali di perle come lega tovaglioli e piccoli angeli, che decorerete poi con composizioni di muschio, rose bianche, e nastri di seta di colore verde.

Per chi invece volesse qualcosa di più tradizionale, ecco come ho decorato una casa in campagna… rami di abete e candele sulle finestre, piccole lanterne appese davanti al camino e una ghirlanda di ortensie, raccolte durante l’estate e messe a seccare, per essere poi spruzzate di bianco. In questo caso, la tavola pensata per il momento del tè, si arricchisce di pezzi di famiglia, come le preziose porcellane, la tovaglia e i tovaglioli dai raffinati ricami, le alzate in argento piene di dolci fatti in casa.

Infine un’idea per chi magari vuole realizzare una decorazione floreale per la sua casa senza che l’impegno preveda la realizzazione di una vera e propria festa, usate una serie di contenitori di diverse misure, tutti di colore oro, accostateli in una composizione equilibrata e realizzate bouquet di rose dalle tonalità antiche mescolandole a calle ortensie e completando il tutto, sempre con un tocco di creatività con rami laccati di rosso, che simulino il corallo.

Angelo Garini - Wedding Planner

Angelo Garini
Architect and emotion designer
Wedding Planner
Tags: