Fiera del Wedding

Come si risveglia il metabolismo e cos’è di preciso?

Sentiamo spessissimo parlare di questo famigerato metabolismo, ma quanti di noi sanno realmente cosa sia?

In termini medico-scientifici il metabolismo è costituito da un insieme di reazioni chimiche che ci permettono effettivamente di sopravvivere: la respirazione è un processo metabolico, la digestione, il dormire ecc…

Ebbene sì, mentre respiriamo “bruciamo calorie”.

Dobbiamo immaginarlo come il motore di un’automobile che si aziona grazie ad una serie di processi a catena che le permettono quindi di muoversi.

E cosa c’entra questo col dimagrimento? Beh! Il dimagrimento è una conseguenza del “movimento dell’auto” e quindi delle reazioni metaboliche.

Sfruttare al meglio queste reazioni, se il nostro obiettivo è quello di dimagrire, è uno stratagemma intelligente: significa sfruttare ciò che fisiologicamente e necessariamente facciamo, amplificandone gli effetti “snellenti”, quindi, obiettivo di molte diete è quello di RISVEGLIARE E MANTENERE ALTO IL METABOLISMO e di “bruciare tante calorie, con il minimo sforzo”.

Quindi, come possiamo svegliare il nostro metabolismo?
Ho utilizzato il termine “svegliare” fra virgolette perchè un po’ mi fa sorridere immaginare questo “Signor Metabolismo” che dorme e all’improvviso viene svegliato di soprassalto da una grossa sveglia, ma allo stesso tempo devo ammettere che c’è un fondo di verità perchè, effettivamente, esistono casi in cui può avvenire un leggero blocco del metabolismo: un forte rallentamento, più che altro, che determina non solo un non-dimagrimento, ma al contrario un processo di incremento del peso e della massa grassa.

Quali consigli dare in questi casi?

BERE TANTA ACQUA

è il primo e fondamentale segreto per far sì che i nostri organi (le parti del motore) possano funzionare bene, non andare in affaticamento e non necessitare di ricorrere alle riserve di acqua o, nei casi più gravi, diminuire il loro lavoro. Con riserve d’acqua intendo quella che sì trova nel derma e, proprio questo ricorrere alle riserve idriche del derma, è fra le prime cause di ritenzione idrica e formazione della tanto odiata buccia d’arancia.

INTRODURRE IL GIUSTO APPORTO DI PROTEINE NELLA NOSTRA ALIMENTAZIONE

è il punto principale: le proteine per essere digerite “bruciano molte più calorie” sia dei grassi che dei carboidrati, quindi sono macronutrienti intelligenti che ci permettono di “dimagrire” anche attraverso la loro scomposizione . Collegato a questo punto c’è quello dopo con il mantenimento e l’incremento della massa muscolare. E’ importante mangiare proteine nella giusta quantità, 1 – 1,5 gr di proteine per Kg di peso corporeo circa. Questa indicazione è molto generica, serve solo a darci un’indicazione, ma il calcolo esatto andrebbe fatto da un Nutrizionista e dall’obiettivo del paziente.


FARE 4 – 5 PASTI AL GIORNO e soprattutto MAI DIGIUNARE

sono dei mantra da ripetere continuamente per evitare di mandare il metabolismo in blocco. E’ ovvio che se all’improvviso, iniziamo a mangiare poco o a saltare i pasti dimagriremo, ma questo durerà poche settimane, perderemo molti liquidi inizialmente, poi un po’ di grassi e soprattutto avremo una perdita di muscoli; passate quelle poche settimane, torneremo a mangiare e riprenderemo i chili persi “con tutti gli interessi”, avremo un metabolismo arrugginito e sbloccarlo non sarà una cosa semplice, insomma, fare i digiuni o mangiare pochissimo non serve assolutamente a niente, anzi!


DORMIRE 8 ORE

può sembrare ininfluente, ma così non è. Il riposo notturno è un processo fisiologico e come tale è regolato da ormoni, organi e reazioni, anzi sfruttare al meglio “gli ormoni notturni” come il Gh ed il Glucagone è un’ottima strategia per coadiuvare il dimagrimento. Come? Beh! Dormendo 8 ore a notte e cercando di coprire la fascia oraria che va dalle 22 alle 4 del mattino che è quella in cui sì producono maggiormente questi ormoni.

MANTENERE O INCREMENTARE LA MASSA MUSCOLARE

sia con l’alimentazione, quindi sia fornendo al nostro corpo il giusto apporto di proteine, ma anche di grassi e carboidrati, sia facendo eventualmente delle sedute di tonificazione, esattamente, di tonificazione dei muscoli e non quelle estenuanti sessioni di aerobica e sudore 6 giorni su 7 che può rivelarsi anche controproducente.

Se agiamo sul tono muscolare, il nostro corpo sì snellirà in modo armonico e, bruceremo anche più calorie mentre saremo a riposo, visto che i muscoli per essere “mantenuti” hanno bisogno di tanta energia.

Barbara Vulgo Gigante - fertilità
Barbara Esposito Vulgo Gigante
Biologa nutrizionista

SOCIAL