Rossetto rosso per la sposa: si o no?

Rossetto rosso per la sposa: si o no? Questa è la domanda che spesso si pongono le donne prossime all’altare e per dissipare ogni dubbio abbiamo chiesto il parere di un esperto, Ciro Florio Make up artist.

Già agli inizi del Novecento le suffragette elessero il rossetto rosso come emblema del girl power ed è diventato il must have nel beauty case di tutte le donne. Il passepartout in grado di dare carattere anche al più semplice dei look, indossato di giorno o di sera, con un jeans o un vestito elegante.

Anche quest’anno il rossetto rosso è il protagonista della stagione autunno inverno 2019/2020. Il rosso freddo è la tonalità che sta bene a tutti gli incarnati, vivacizza il viso ed elimina la stanchezza e le occhiaie, mentre bisogna scegliere accuratamente le altre sfumature di red in base alla propria carnagione.

Come si sceglie quindi un rossetto rosso? E’ fondamentale individuare la texture più adatta.

Rende le labbra perfette ed elastiche il rossetto satinato, idratante e non troppo lucido. Il glossato va bene per i red carpet o per le donne più giovani, mentre solo se si hanno delle labbra carnose si può optare per un opaco.
Fate attenzione ai rossetti matt che evidenziano le rughe, a prescindere dal colore, invece la lucentezza maschera otticamente imperfezioni e asimmetrie labiali.

La risposta definitiva quindi è sì ma con attenzione ai dettagli!

i consigli degli esperti - ciro florio
Ciro Florio
Make Up Artist & Hairstylist
Tags: